martedì 25 febbraio 2014

Festa Della Donna

 L' 8 marzo è la festa internazionale della donna che sembra commemorare  una vicenda risalente al 1908 quando le operaie di una azienda tessile rimasero bruciate all’ interno della stessa per mano del proprio datore di lavoro,il quale non accettava gli scioperi e le richieste di questo gruppo di donne.In realtà la faccenda sembra essere andata diversamente e questa vicenda non è storicamente provata.Allora perchè l’ 8 Marzo è dedicato alle donne? Probabilmente perchè i primi scioperi femminili atti a migliorare le condizioni delle donne e dei minori furono tenuti proprio l’ 8 marzo 1857.In seguito si susseguirono  molte iniziative atte a conquistare sempre maggior parità di diritti per le donne e nel 1907 a New York con una sfilata si commemorò lo sciopero dell’ 8 marzo facendo richiesta di portare il lavoro femminile a un massimo di 10 ore giornaliere.Nel 1908 si aggiunse la richiesta di migliori condizioni per i minori e il diritto di voto alle donne. Il 28 febbraio 1909  la giornata delle donne viene festeggiata in tutti gli Stati Uniti e così sarà fino al 1913: per evitare la perdita di una giornata di  lavoro  la data viene fissata l’ ultima domenica del mese.Intanto proseguono scioperi e rivendicazioni.Inoltre l’ 8 marzo è l’ inizio della rivoluzione russa di Febbraio.L’ 8 marzo viene nuovamente indicata come giornata della donna da Clara Zetkin, leader socialista tedesca nel corso della  Conferenza delle Donne della Internazionale Socialista.Continuano per anni le lotte delle donne e le commemorazioni a cui sempre donne di  più paesi aderiscono e nel 1977 l’ ONU invita  fissare una data  per una giornata da dedicare alle donne e poichè molte nazioni propongono l’ 8 Marzo l’ UNESCO ne accoglie la domanda fissando per questo giorno la ricorrenza .L’  Unione Donne in Italia,(UDI ) nacque nel 1946 per iniziativa di donne appartenenti al PCI, al PSI, al Partito d’Azione, alla Sinistra Cristiana e alla Democrazia del Lavoro che nel festeggiare la festa della donna usarono come simbolo la mimosa essendo il fiore più facile da reperire agli inizi
della primavera in un paese toccato dalla guerra.  Una nota importante, l’ 8 marzo si ricorda anche Ipazia ( Alessandria d’Egitto, 355/370 – Alessandria d’Egitto, marzo 415) donna bellissima, grande scienziata, astronoma e matematica , grande donna simbolo della libertà di pensiero nonchè grande filosofa che visse sempre sola senza un marito o un compagno adorata dal popolo che amava i suoi discorsi e odiata dai potenti ( per l ‘ epoca era una donna troppo colta , amata dalla folla e intelligente).Fu perciò   uccisa da un gruppo di fanatici Cristiani in modo  barbaro e orrendo.Il delitto rimase impunito e si vociferava in una responsabilità anche da parte del Vescovo di Alessandria Cirillo.(Notizie tratte da reminescenze scolastiche e wikipedia)
.Una curiosità magica il profumo di  Mimosa , che è un tipo di Acacia,è utilizzato per facilitare i sogni profetici. Creando con  i suoi fiori   un bel pout-pourri si otterrà una composizione solare e di protezione magica.Gli Indiani dell’ America del Sud usavano regalarla in occasione dei fidanzamenti quale simbolo dell’ amore infuocato mentre in altri paesi significa pudore..

Nessun commento:

Posta un commento