domenica 1 dicembre 2013

Significato Numerico-Esoterico Del Gioco Dell' Oca


Il gioco dell'oca è un di gioco da tavolo tradizionale con un percorso estremamente semplice,per il quale si usano dadi e pedine e in cui il vincitore è scelto dalla sorte.
In realtà è un gioco antico, a scopo didattico - spirituale. Esso ripercorre il cammino spirituale dell' uomo avvalendosi di simbologie e numeri.
Ci sono diverse versioni: da 63 o 90 caselle, ma alla fine è sempre il numero 9 alla base (6+3=9  9+0 =9). Il 9 è il numero della reincarnazione, del rigenerarsi . Il 9 non si trasforma, ritorna sempre al suo stato iniziale. Ben note sono le regole matematiche contenute nelle tabelline :  9- 18 (1+8 =9)- 27  (2+7 = 9).. ecc.. e il 9 si ritrova spesso nel gioco.

Anche l' oca è un animale sacro è simbolico, tanto che gli antichi romani avevano dato il compito a questo animale di guardare e proteggere il tempio di Giunone nel celebre colle del Campidoglio.
Abbinata spesso alla donna in senso poco pregiativo, in realtà è simbolo da connettersi alla Grande Madre,e animale guida per l' aldilà secondo i Celti. Una guida che rimane impressa nella simbologia del gioco quale accompagnatrice verso la conoscenza dell' Io.
Gioco antico che da notizie di sè nel XVI secolo quando  Ferdinando I De' Medici fece dono, con esito felice, del nuovo gioco dell'oca a Filippo II Re di Spagna. 
Da allora il gioco si diffuse con tante varianti fino a giungere a noi.
Nelle varie caselle, che ripercorrono il percorso umano, vi sono caselle positive e caselle "negative" di fermo, paga pegno e ritorno. Esse rappresentano le vittorie e le difficoltà della vita con le eventuali conseguenze.
Un riferimento al gioco lo si ritrova nel romanzo " Il testamento di uno stravagante di Jules Verne"(Le Testament d'un excentrique, 1899). Racconta di uno strano  testamento che mette in palio una straordinaria somma fra sette contendenti, mettendoli nella condizione di dover partecipare a una gara in cui gli Stati Uniti si trasformano un gigantesco tabellone del gioco dell'oca. Oca che ne gioco appare 7 volte cioè  ogni 9 caselle, numeri sacri che riprendono il percorso sacro  dell' uomo, dei cicli della sua vita.

Le caselle che si incontrano nel gioco hanno significati sia per il numero che per il disegno.

Innanzitutto vediamo i lanci coi dadi: Chi ottiene 3 e 6 col primo lancio va subito alla casella 26. Chi ottiene 4 e 5 col primo lancio va subito alla casella 53.
Il 9 che porta all' otto , l' infinito , il susseguirsi.
Entrambi distano dalla casella 63 un numero preciso: il 26 dista  37 caselle  (3+7=10 = 1 e il 53 che ne dista sempre 10 dal 63, l' uno è numero perfetto da cui tutto ha inizio.
Come si deve è un mosaico perfetto in cui nulla è lasciato al caso. 
Casella 6: Il Ponte.  Chi entra in questa casella paga il pegno  e salta immediatamente in avanti alla casella 12.
E' la prima fase , la voglia della libertà, dell' avventura e dello sperimentare del bambino che cresce e, in fretta, arriva al 12, momento in cui si apprende, sperimenta e si incontrano le prime difficoltà della pubertà.


Casella 19: L'Osteria . Chi  entra in questa casella paga il pegno e sta fermo un turno o due, secondo le  versioni
Il fermo è positivo , il giovane si ferma per valutare, per poter scegliere, in modo consapevole, cosa fare della sua vita. Ma il lato negativo è il pericolo di lasciarsi andare all' irruenza dell' età e scivolare nei vizi. Il fermo è qui negativo, e bisogna saperlo superare.

Casella 31: Il Pozzo. Chi entra in questa casella paga il pegno  e sta fermo finché un altro giocatore venga al suo posto a liberarlo oppure, secondo altre versioni, va in Prigione alla casella 52.
Una crisi di identità, un momento imprevisto e l' immaturità porta al cambiamento ( il 31 al contrario si legge 13 la morte). Alla 52, la prigione ci si ravvede (5+2=7) e si ricomincia. Sono poche le possibilità di cedere il proprio posto ad un altro. Ognuno diventa responsabile di sè.
.
Casella 42: Il Labirinto. Chi entra  in questa casella paga il pegno e torna nella casella dalla quale è arrivato oppure, secondo altre versioni, torna indietro di 12 caselle, alla casella 30.
Il ravvedersi, porta a una scelta , a rivedere i propri passi per ricominciare al meglio.

Casella 52: La Prigione o L' Arca. Chi entra in questa casella paga il pegno e sta fermo finché un altro giocatore venga al suo posto a liberarlo oppure, secondo altre versioni, finché tirando i dadi non ottiene un 5 o un 7.
Di nuovo un intoppo e finchè non si giunge alla perfezione, al capire il perchè di certi ostacoli, rivedendo il proprio schema mentale e la propria coscienza non si potrà andare avanti.
Il 5 è l' unione del Divino con l' umano, il ritrovarsi a faccia a faccia con la realtà.

Il 7 numero magico e perfetto.

Casella 58: La Morte o La Tomba. Chi entra in questa casella paga il pegno ma non può proseguire e ritorna all'inizio del gioco.
Si era alla fine e bisogna andare a un nuovo inizio, la morte prevale per una nuova rinascita.
Nel buio del tunnel c' è appunto la luce di nuova vita.

Non mi soffermo su altre caselle minori. Interpretare questo gioco diventa difficile visto le grandi chiavi che custodisce. Ma il significato esoterico trapela e può dare uno spunto di riflessione, rimane comunque un bel gioco , ideale per Yule e per divertire , e perchè no, portare spunti di riflessione a tutta la famiglia. Anche le versioni con 90 caselle portano comunque questi concetti con sè. Nel complesso si può dire che essa è l' interpretazione della vita dell' uomo nei vari cicli di incarnazione.

Buon Divertimento...

Nessun commento:

Posta un commento