domenica 15 settembre 2013

Le fate della pioggia

Il sentiero di pietra attraversava il cortile,,, un cortile che il tempo e il progresso non avevano intaccato... se non fosse stato per l' auto parcheggiata sotto una tettoia, tutto poteva dirsi come 150 anni prima.
La pioggia ora fine, ora scrosciante,rendeva tutto lo scenario ancora più incantato... mentre l' acqua scendeva prepotente dalle grondaie coprendo ogni rumore, riparata dal tetto del portico antico, nascosta ad ogni sguardo delle finestre che lì si affacciavano, da un traliccio di vite, vivevo quell' attimo sospesa nel vuoto.
Così doveva sentirsi chi, per un  istante aveva vissuto un incontro con le creature fatate,,, sospesa nel vuoto,,, quelle creature impalpabili che governavano quell' acqua ora dolce, ora violenta che mi circondava... erano dunque presenti con la forza degli elementi.. la loro voce era l' impeto della pioggia che batteva potente sui tetti delle case..le loro impronte sulle grandi pozzanghere su cui  disegnavano, come mano di artisti, perfetti cerchi concentrici,quando la pioggia si chetava,quasi a riposarsi, per riprendere poi con la stessa intensità.
Qui vivono le magiche ondine, creature stupende e misteriose che si dice prive di anima...completamente innocenti perchè incapaci di distinguere il bene dal male.. così come lo era l' uomo prima di cogliere il frutto dall' albero della conoscenza.. 
Belle e fluttuanti, ignare creature che seguono i ritmi e le necessità della natura, sono pericolose da invocare.. la loro ingenuità può ammaliare l' uomo che entra con loro in contatto.. poichè esse non hanno un  livello  vibrazionale simile degli umani... saranno loro a decidere, se siamo degni di un loro segno... 
A noi non resta che lodarle .. guardiane di vita e di un elemento per noi basilare...

Spiriti fluttuanti,
al crepuscolo amate danzare
scintillanti le foglie umide di rugiada,
guazza benefica e fatata.
Donate un malinconico fascino,ai tenui colori dell’ autunno,
nelle pozzanghere appena nate il vostro spirito vive..
regalate agli uomini l ‘incanto di un attimo sospeso nel tempo…
Dalla torre dell’ Ovest vi levate
con il potere delle acque purificatrici
coi misteri dei profondi oceani,
Io…vi onoro e porgo lode a voi guizzanti creature…
Purificatemi con l’ energia delle acque,
rendetemi forte e cristallina come i ghiacci perchè limpida sia la mia anima e potente la mia magia..
Purificatemi e rendete immacolato il mio cuore come la più candida delle nevi..
Rendete veloce il mio passo e sicuro il mio cammino …
come un fiume impetuoso travolga ogni ostacolo ma mai sia di danno ad alcuno..
possa sempre rendere fertile e verde le rive che raggiunge!
E che tutto avvenga per il bene di tutti!

(Strega Fata Degli Incanti- Briante Cesarina)

Nessun commento:

Posta un commento