lunedì 23 settembre 2013

La Svolta

La vita  a un certo punto arriva a una svolta e  al momento è così sottile che sembra  che neppure ce ne accorgiamo sentiamo una sensazione strana … le giornate sembrano  insoddisfacenti anche quando sono  piene di impegni e sembrano scorrere tutte uguali eppure vuote  sembra di essere in un puzzle dove  manchino tessere....
Capita   all’improvviso, senza un  perché, comincia con la tristezza, e poi con una  voglia di cambiamento …   la ricerca di qualcosa  di indefinito e  si mette in discussione la propria vita, le proprie scelte,  immergendoci nel silenzio. Ogni momento libero  lo si passa  a contatto con la Natura,la si respira e vive cercando di conneterci con quello che stiamo cercando... anche se non sappiamo bene cosa..il chiasso delle parole inutili non ci attira più e nel silenzio si mettono in discussione, vecchi dogmi, che sino a ieri erano cresciuti con noi e ci guidavano ... ci si pone domande e nel silenzio si cercano risposte, i limiti e le imposizioni, quel " qualcosa "che non quadra e non ci appaga più...
Senza intermediari arrivano le prime risposte e si cerca una guida ...anche se la prima è dentro di noi... ora nulla è come prima...
Si sente la forza di una "magia" di un cammino diverso... è arrivata la Svolta,la grande ispirazione... nulla è come prima si entra nella dimensione di un amore profondo , nella voglia di crescere, capire, comprendere una via spirituale diversa e antica...molti nascono così la magia e la scoperta della vecchia religione cresce con loro...per altri arriva dopo e i segni non sono uguali per tutti...ma ci sente immersi in questa energia e si ama non come dogma ma perchè questo amore lo si sente...





Ecco, questa è la Chiamata. Ma ognuno ha la sua … non è uguale per tutti, e seguendo questo principio naturale, se siamo connessi con ogni cosa che ci circonda, mai e poi mai, ci verrà di fare del male a qualcun altro, perché il suo dolore sarà il nostro dolore, perché la sua sofferenza sarà la nostra sofferenza …

Questa è la Chiamata. Vi prego di riflettere su questo. Molto a lungo.

Nessun commento:

Posta un commento