sabato 3 agosto 2013

15 agosto e notte di S. Lorenzo

15 Agosto

Nel Calendario Pagano abbiamo visto che il 15 Agosto è dedicato al riposo,all' origine di questo vi è l'
usanza giunta dalla Roma Antica,per cui uomini e animali si riposavano dopo l' alacre lavoro nei campi.
Fu nel 18 a.C. che l'imperatore romano Ottaviano, proclamato Augusto dal senato romano,fece emanare l' editto secondo il quale il mese di agosto sarebbe stato festivo e dedicato alle Feriae Augusti, celebrazioni solenni delle quali il culmine era al 13 agosto con festa dedicata a Diana, patrona della luna e della maternità. Sede dei festeggiamenti il tempio di Diana posto sull'Aventino in cui i romani di ogni classe, padroni e schiavi, si mescolavano liberamente.Ma le Feriae celebravano anche il  dio delle stagioni e della maturazione dei raccolti : Vertumno, divinità di origine etrusca;
Conso, probabile divinità del seme del grano e dei depositi sotterranei, la cui festa cadeva il 21 agosto, e Opi dea della fertilità associata a Saturno e a Conso la cui festa, Opiconsiva, cadeva il 25 del mese.
Altre feste del mese erano: il giorno 12 dedicato ad “Ercole Invitto”presso l'Ara Maxima, il grande altare vicino al Circo Massimo.
Il 17  era il turno del  dio Portumnus il genio tutelare dei porti invocato per concedere un felice ritorno da un viaggio.
Il  23 si svolgevano i “Volcanalia”, in onore di Vulcano, dio del fuoco, il cui culto si teneva fuori dalle mura della città, poichè Vulcano era il Dio del fuoco distruttivo, al contrario di Vesta che era la Dea del fuoco "buono" ,domestico, atto per scaldarsi e cucinare.
ll 27 era giornata di “Volturnalia”, festa  dio fluviale Volturnus.
“Ferragosto”, nell’antica Roma, è Feriae Augusti cioè  il “riposo di Agosto”.
Le Feriae,come molte altre feste romane, erano di derivazione orientale che con  l'avvento del cristianesimo la gente attribuì alla Vergine Maria, la cui solennità cominciò ad essere celebrata al posto di quella dedicata a  Diana. La Chiesa cattolica celebra l'assunzione di Maria in cielo .Alcuni Vangeli apocrifi segnavano il mese di agosto come mese della morte di Maria infatti in essi  è narrato che Gesù appare a sua Madre annunciandole, con tre giorni di anticipo, la sua morte.
Secondo il dogma cattolico Maria  fu trasferita in Paradiso, sia con l'anima che con il corpo, cioè fu assunta, accolta in cielo.
Da un punto di vista astrologico/astronomico  bisogna dire che il cielo è dominato dai segni del Leone e della Vergine, associati l’uno di Cristo e l’altro a Maria.
Sirio, La Stella Del mattino, simbolo di Iside e della Madonna, è  visibile prima  dell' alba. Nell’antico Egitto, per questo motivo si festeggiava in onore di Iside.
Ma le divinità maschili non sono escluse, e se vediamo in essa un collegamento con Lughnasad, quindi col Sole e il Fuoco la cui Energia  Luminosa s’immerge negli abissi,  il 15 di agosto essa riemerge dalle acque con le sembianze di Madre amorevole portatrice di salvezza.
Tra le vecchie usanze contadine vi era quella di intrecciare ghirlande di finocchio e porle davanti alle porte per proteggersi dalle streghe e il confezionare cibi e confetture a base di gelso,il farsi gli auguri in memoria dell' antica usanza di porgere gli auguri ai propri datori di lavoro in cambio della mancia, abitudine sostituita dalla tredicesima natalizia.

Notte Di San Lorenzo


La notte del 10 agosto si commemora la notte di S. lorenzo,dal III secolo sepolto nell'omonima basilica a Roma, le cui lacrime versate durante il  martirio,  vagano eternamente nei cieli, e scendono sulla terra il giorno in cui  il santo morì.
La notte si tinge quindi di magia,di desideri da realizzare a ogni stella cadente,meditando sul supplizio del Santo,recitando:
Stella, mia bella stella, desidero che…".
In romagna vi è l' abitudine di entrare 7 volte in acqua per ottenere fortuna e amore.
Il 7 è un numero magico che si collega ai 7 dondello Spirito Santo: Sapienza, Intelletto, Consiglio, Fortezza, Scienza, Pietà e Timore di Dio.

Nessun commento:

Posta un commento