lunedì 8 luglio 2013

Luna Nuova / Nera

Cielo di Stelle, 
Cielo dalla luna Oscura,
volto della Dea nascosto, 
come se il velo Di Iside 
divenuto nero mantello, 
avesse celato  l' astro notturno.
In mistica unione col sole, la luna nuova sorge e tramonta.
Accompagna la nostra ombra,
come un serpente cambia la pelle,
così si trasforma l' animo di colui che cammina sul sentiero degli Dei.
L' acqua del mare avanza e la marea si fa maestosa,
le energie tanto tolgono,
sinuose e silenziose
tanto danno, 
forti e intense.

Le Dee nere sono al massimo della potenza,
il loro volto velato 
richiama al silenzio,
l' ombra mia, 
ombra di strega, vado a ricalcare con il dito,
dai tratti che vedo ne traggo oracolo...
il mio lato nascosto vado a scoprire 
e la Dea ad onorare,
mai mortale il velo suo potrà sollevare... (Strega fata Degli Incanti)

Ai piedi della Statua a Sais, statua di velo celata
la scritta della Dea così interpretata:

 "Io sono tutto ciò che fu [QUID FUIT], ciò che è [QUID EST], ciò che sarà [QUID ERIT] e nessun mortale ha ancora osato sollevare il mio velo. » *

O mia Dea, Iside Nera, qui il tuo giaciglio,
nei pressi di Menfi,
sotto il Sacro Manto tutti i misteri
e tutto il sapere,
colui che il tuo velo potrà sollevare, come una divinità diverrà immortale...

.(Strega fata Degli Incanti)


Stasera luna nera/nuova. Il lato più oscuro che può essere portato alla luce e meditato per essere trasformato in energia positiva.
La luna muore per rinascere, una parte di noi cede ciò che ormai crea solo blocco, per far spazio a nuove energie,la Divinità ha 3 volti in un unico volto, per noi invisibile, ma reale , per la fiducia che riponiamo nella Dea stessa.... 
Si dissolve l' inutile per creare il nuovo...
Purifichiamo il bagno con un incenso di Salvia, facciamoci accompagnare da una musica con cui siamo in sintonia, e accendiamo un incenso e una candela. 
Al buio entriamo nell' acqua e togliamo il velo della paura, del dolore, dell' incertezza... una luce luminosa, una spirale potente risucchia con energia ciò che offusca e impedisce di vedere... ogni dolore va via..     ogni dubbio diventa chiarezza... 





* scritta rinvenuta  a Menfi, ai piedi di una statua posta sulla tomba di quella che è considerata la tomba  di   Iside.

Nessun commento:

Posta un commento