sabato 27 luglio 2013

La Sacralità Del Ciclo Mestruale


 Il ciclo mestruale spesso viene considerato  una specie di malattia, qualcosa che rovina l'umore, che ci
indispone  e che ci fa perdere ore di lavoro...

Ancora prima del ciclo mestruale, tutta una serie di sintomi attira l'attenzione sul  nostro corpo... è un momento particolare...questo momento dovrebbe essere di raccoglimento: dovremmo  ascoltare il nostro corpo per capire cosa può farci star meglio in questo momento così particolare e sacro quando anche i riti  risultano molto più veloci e potenti.
Anche nel simbolo )O( viene racchiuso il ciclo della donna: ) = la luna crescente, la donna che 
dall' essere bambina  diventa donna...O= è la madre ,la luna piena la donna consapevole del suo potere... ( = l anziana la donna matura e saggia.
Quando il potere era matriarcale i mesi erano 13 sul calendario lunare così come erano 13 i cicli della donna durante l anno. Dal ciclo mestruale la civiltà prese avvio, da esso affiorò la coscienza dello scorrere del tempo: di mese in mese le mestruazioni ricomparivano, accompagnate dalle fasi lunari, collegamento che fu chiaramente stabilito fin dalle epoche più remote.  
Nei secoli le cose sono cambiate e le donne nel momento del mestruo venivano viste come impure: in alcune tribù del nord e centro america, si  ritiene che la donna  attraverso la sua capacità di dare la vita, di nutrire, di avere un'esistenza tanto legata alla ciclicità, è una figlia speciale della Madre Terra, a lei fortemente collegata. Le mestruazioni vengono vissute come un momento in cui la donna, lasciando fluire fuori da sè ciò che al suo corpo ormai è diventato inutile ripulisce anche l'energia della Terra,. Perciò in quei giorni le donne non entrano in rituali in cui ci siano anche uomini, non fanno l'amore, non cucinano... perchè stanno facendo un lavoro a livello energetico. Tutto questo è stato interpretato dagli occidentali come un allontanare le donne mestruate perchè impure, ma in realtà non è così  : le donne stanno purificando la Terra e quindi diventano più potenti e ciò fa paura.
Le streghe nel passato e tutt' ora facevano e fanno riti potentissimi col sangue mestruale... riti che non posto in quanto sconsigliabile fare a causa di risvolti veramente duri per i non addetti

Gli Ainu del Giappone  vedono nel  sangue mestruale un grandissimo potere, e lo considerano un vero e proprio talismano.


Nella vallata di Kathmandu, in Nepal vi è l' antica tradizione  che nel corpo di alcune bambine prescelte si incarni lo spirito di Taleju,una potente e passionale divinità. Queste ragazzine, scelte all’età di due o tre anni, vengono chiamate Kumari, parola che in nepalese significa vergine.


Esse sono adorate come Dee viventi da milioni di devoti sia buddisti sia induisti fino alla prima consistente perdita di sangue dovuta a mestruazioni o a cause accidentali.Quando questo avviene  la tradizione vuole che il loro potere svanisca in quanto il sangue è considerato veicolo sacro di potere, e abbandonino la loro natura divina per tornare alla dimensione  umana.


Nessun commento:

Posta un commento