venerdì 21 giugno 2013

Magie a S. Giovanni

Nella notte tra il 23 e il 24 giugno si può fondere il piombo e trarne oracoli. Poichè non tutti sono pratici nel maneggiarlo, si può sostituire con la cera di una candela.

Se si usa piombo, ma io non lo consiglio per motivi di sicurezza, si fa fondere in un pentolino (che poi non si potrà riutilizzare) e poi si versa l' acqua dicendo :
"SAN GIOVANNI, SAN GIOVANNI, CHE FORTUNA CHE MI MANDI".
Poichè i vapori del piombo non mi sembra siano molto sicuri  io opterei con il sostituire il piombo con la cera di una candelina da far gocciolare nell' acqua... a noi l' interpretare i segni .. animali come serpenti sono chiacchere e cattiverie, fiori segno positivo specie in amore ecc...





Un altra tradizione dice che se la notte di s. giovanni si stacca un rametto di geranio e si fissa a un bastoncino secco, se lo si lascia alla rugiada di San Giovanni ,esso continuerà a fiorire anche se non avrà nutrimento... è quindi il momento ideale per fare talee di gerani.




Quando ero ragazzina durante gli equinozi si provvedeva a cogliere la verbena , stessa cosa si faceva a S.Giovanni.Con essa si faceva una bella coroncina davanti al falò che serviva per proteggersi dal male e richiamare la fortuna.Durante la bella stagione si aspettava lo scoccare del giorno 23 del mese e con il coltellino dal manico bianco o se serviva per l’ ardore (poi vi spiego) con la mano sinistra,si andava a cogliere la parte della verbena che più interessava enunciandone chiaramente lo scopo della raccolta ,poi si lasciava alla terra una goccia di miele per ringraziare e ripagare di ciò che alla terra avevamo sottratto.Veniva conservata sotto le pannocchie fino al momento dell’ uso.La raccolta poteva essere protratta fino alla fine mese (il 31 escluso).
La verbena sembra nata dalle lacrime che Iside versò alla morte di Osiride e che il suo succo fosse usato sulle piaghe di Gesù nell’ agonia della croce per calmare la fuoriuscita di sangue.Secondo una leggenda fu lo stesso Gesù ad affidare a S. Lucia la ricetta di finocchio e verbena per curare gli occhi.

In un martedì di luna crescente  si possono accendere 2 candele: una bianca e una rossa e accendere un incenso di verbena con lo scopo di recuperare energia e richiedere protezione.Ma la verbena è pianta magica posta sotto l’ influenza di Venere, usata nei bagni magici di bellezza e protezione e se  gli antichi druidi la usavano per  la pulizia sacra degli altari e i romani facevano altrettanto per gli altari di Zeus,il suo decotto veniva bevuto per propiziare sogni profetici mentre il cospargersi del suo succo aveva lo scopo di aumentare le capacità divinatorie.Molte ragazze però  usavano bagnarsi le mani dello stesso succo così che , dando al mano all’ uomo desiderato questo si innamorasse follemente di loro. All’ inizio ho detto che la verbena poteva essere raccolta con la mano sinistra , questo avveniva sopratutto se si usava a scopo afrodisiaco in questo caso era raccomandata la raccolta alla luna piena.(Come sempre prima di cimentarsi all’ uso delle piante a scopo curativo o alimentare rivolgersi sempre al medico o all’ erborista per escludere la tossicità delle piante usate e per ogni eventuale intolleranza.


Per vedere le fate : prendiamo un pò d' olio di oliva extravergine (poco poco ) e lasciamo macerare del timo fino a S. Giovanni quando lo filtreremo. Mettiamone un velo leggero sulle palpebre(attenzione che la zona è delicata) per poter vedere le fate.
Se la vostra pelle non ama il timo preparate un dono speciale per esse: ponete un regalo per le fate mettendo del miele in vino bianco e ponetelo sul davanzale o balcone cantando loro un inno. Il giorno dopo avrete una ricompensa...potreste trovare una pietra colorata, una monetina o ricevere una carezza da una fata...

Da un mondo incantato giungete fate
nella terra e nei prati danzate
ai piedi del biancospino
su una collina una nebbia leggera vi cela al viandante.
Coi vostri canti risvegliate i poteri
e a voi richiamate silfidi, ondine gnomi e salamandre.
Nel mio giardino io vi evoco
erbe ,fiori e piante dalla rugiada baciate
dalle vostre sfere lucenti illuminate
svegliate i poteri che esse contengono
per l amore che vi porto e il rispetto che vi offro ..
per la fiducia che ripongo..
e il canto che vi dedico..
non mancate di liberare gli spiriti di luce
che le erbe e i fiori vanno a fortificare
                                                          per ogni male poter risanare….
                                                                          (Strega Fata Degli Incanti)


Come interpretare le figure " lette " nell' uovo di San Giovanni. Piccolo rituale che chi non ha potuto effettuare, causa maltempo, la notte del 23 giugno , potrà ritentare la notte di San Pietro e Paolo, con la barchetta di San Pietro.
Perchè l' auspicio sia valido occorre lasciare la bottiglia con l' albume alla rugiada.
Le figure che si formano sono diverse, solitamente il buon auspicio è dato da una nave a vele spiegate.
Fiori : sono favorevoli per l' amore e l' amicizia.
Anelli uniti: unione, relazione , matrimonio, legamento.
Montagna: meta da raggiungere ma anche ostacolo da superare.
Animali: dipende dall' animaletto e dalla nostra situazione...
Serpente: malelingue e nemici.
Topi: nemici.
Gallina: può essere timidezza, ma anche ritorno alle origini, desiderio di casa, della famiglia. 
Pulcino : timidezza, inedeguatezza, paura di non farcela, sentirsi fragili, davanti a situazioni importanti , ma è solo una sensazione...
Pesce: ricchezza, situazioni da cogliere, desiderio di avere una famiglia, profondità interiore, maturazione spirituale.
Numeri. se non indicano una data, guardare il significato del numero stesso.
Naturalmente ognuno interpreterà le figure raffrontandole alla propria storia personale. Uno studente vedrà in un 8 un buon auspicio ( se studia)... una novella fidanzata un segno di unione che continua ecc...

A dire il vero la notte di S. Pietro è più utile per trarne previsioni meteorologiche: vele alzate bel tempo, vele abbassate pioggia in arrivo.. ma la fantasia e l' amore suggeriscono sempre interpretazioni più romantiche... Buona Divinazione a tutti!




Nessun commento:

Posta un commento