venerdì 28 giugno 2013

La Barca Di S. Pietro

 Guido Reni - pinacoteca di Brera. 
Domani, 29 giugno si festeggiano i santi Pietro e Paolo,anche se per  il mondo contadino aveva più importanza la celebrazione del solo san Pietro. Anche in questo caso ci sono radici pagane in riguardo a  questa festa. Nell' antica antica Roma il 29 giugno si commemorava Quirino,Divinità sabina delle curie e degli uomini liberi, festeggiata assieme a Romolo, con cerimonie sul Quirinale. Queste due figure, Quirino e Romolo, furono sostituite, dai Cristiani,  dai Santi Pietro e Paolo,che furono definiti fondatori della Roma cristiana che persero la vita sul Colle vaticano sotto la persecuzione voluta da Nerone.  


Furono poi i monaci benedettini a diffondere, in epoca medievale, il culto di S. Pietro.
Antiche leggende dicono che la è madre di S. Pietro o la suocera, a uscire dall' aldilà e provocare temporali in questo giorno.
Per questa ragione i pescatori si astenevano, nell' antichità, dalla loro attività.
In alcune zone, la madre o suocera di Pietro sarebbe provvidenziale per la siccità.
Nella zona di Iseo, invece , niente bagno nel lago , le acque diventano, quel giorno , pericolose.

La Barca Di San Pietro 

La sera della vigilia si riempie d' acqua un fiasco spagliato, o una caraffa o una bottiglia  e vi si  versa la ciàra dè l' öf  ( albume d' uovo ). Si pone in un luogo isolato e buio, meglio se nell' orto o in giardino , o in un prato , se piove in casa. Durante la notte, col fresco l' albume si rapprende e  assume le forme di una barca, con vele e alberi maestri.
Della  «barca» si leggono poi i significati:per alcuni è l' imbarcazione dell' apostolo Pietro, pescatore e traghettatore di anime, per altri era usata da per diffondere nel mondo la fede di Cristo;  per altri  è  la barca con cui era sceso all' inferno per liberare la madre e  portarla in cielo   ma era sopratutto un auspicio per l' agricoltura; i presagi dipendevano dalla forma delle vele, se alte e voluminose, bel tempo, se basse brutto tempo in arrivo.Tanto è vero che in Veneto si diceva: « Se piove a San Paolo e Piero piove par on ano intìero ». Nel Bergamasco era consuetudine leggere l' albume quale responso matrimoniale: se la barca aveva vela la sposa avrebbe avuto un figlio e la zitella  si sarebbe maritata. 

Leggenda : La Mamma (O Suocera) Di San Pietro

La madre di S. Pietro, secondo alcuni la suocera,aveva un cattivo carattere con una buona dose di avarizia.
Pietro soffriva di questo e, siccome la madre era all' inferno , e lui teneva le chiavi del paradiso,  chiese a Dio la grazia di averla con lui in paradiso.


Allora Dio si ricordò che ,in vita, la donna , aveva compiuto la buona azione di regalare delle bucce di patate a un povero,anche se altre versioni dicono una cipolla.
Fatto sta che con le  bucce degli ortaggi, gli angeli fecero una corda che Pietro buttò giù dal cielo per far arrampicare la madre in paradiso.
Ma gli altri dannati volevano seguirla. Lei si ribellò e li mandò via  in malo modo provocando lo spezzarsi della corda stessa. Da allora ogni 29 giugno, si dice che le grida della donna provochino i tuoni e i temporali.





Ed ecco la mia barchetta...l' immagine non è  nitida
...ma comunque rende l' idea.





Nessun commento:

Posta un commento